Come sognano le formiche verdi

 

Gli Asini n. 10 

giugno/luglio 2012 

  

Le cose corrono così velocemente che rischiamo di montarci la testa. Anche noi “asini” iniziamo a capirci qualcosa di finanza e dei “piani” che la governano. Quella tecnica e compassata di Monti potrebbe essere l’ultima versione, fra le “pacifiche”, con cui il sistema economico ha determinato le nostre vite in questi ultimi decenni. L’opera pedagogica dei governi tecnici non sta funzionando. Anche i moderati e beneducati stanno capendo che non è il debito pubblico il loro maggior problema, che non sono le pensioni a scavare i buchi nel bilancio dello Stato, che il costo complessivo del welfare è tutt’altro che insostenibile, che quella del deficit, quando non è un’isteria, è una scusa per prendere dalla spesa sociale anche le briciole che prima della crisi la finanza poteva permettersi di prendere altrove.

Non sappiamo se esista un “piano del Capitale”, che così pensato rimane in sostanza un concetto, un modello. Di certo c’è che quello della finanza è un “piano di realtà”, il primo più evidente e immediato, di cui non possiamo non tener conto anche nel nostro lavoro sociale, pedagogico o culturale.

Ma i piani del Capitale non cadono nel vuoto. Quello che si è degradato nel frattempo non sono solo la nostra situazione materiale o le nostre condizioni contrattuali, ma anche la nostra intelligenza, il nostro buon senso, la nostra immaginazione, la nostra capacità di reazione. L’auto-colonizzazione è avvenuta evidentemente in maniera ancor più radicale nel territorio della nostra cultura e del nostro immaginario. E questo, per chi si occupa di educazione non è particolare di poco conto…

 

Gli Asini n. 10

 giugno/luglio 2012

  Strumenti

 

Barbiana era una scuola di Adele Corradi 

incontro con Nicola Ruganti e Giulio Vannucci

 Infinito presente di Stefano Laffi 

La lotta di classe in classe di Luigi Monti 

Culi di piombo e récupération di Goffredo Fofi

  

Il racconto dell’infanzia 

Narrare storie di Damiano Pergolis 

Bambini veri e bambini ideali di Marco Franzoso 

a cura di Nicola De Cilia 

Desacralizzare l’infanzia di Carola Susani 

a cura di Nicola Villa 

Il filtro del disegno di Magda Guidi, Mara e Tiziana Cerri 

incontro con Nicola Ruganti e Maria Nadotti 

La repubblica dei bambini di Daniele Villa (Teatro Sotterraneo) 

a cura di Rodolfo Sacchettini 

La gioventù, struttura mossa di Francesco Targhetta 

a cura di Damiano Pergolis 

Precarietà e poesia. Una nota di Fabio Donalisio 

Storie per bambini, storie di bambini di Hamelin 

incontro con Damiano Pergolis 

Pippi e Gian Burrasca, l’infanzia mutante di Manuela Trinci 

Dimmi basta disegni di Marco Smacchia 

Il Silvio di Arlt, “bello come Giuda” di Giacomo Pontremoli 

Faeti, il precursore di Emilio Varrà 

Videogames sì e no di Simone Caputo  

 

Film: Scuole alternative in Germania 

Una storia delle scuole libere di Matthias Hofmann

Un anno di Freie Schule di Beatrice Borri 

Motori di riforma o artefici di isolamento? di Roland Kern, 

Gustav Schmidt e Steffen Zillich

 Tra omologazione e ribellione di Gerold Scholz 

 

Continua… 

Pinocchio e Alice di Alberto Savinio 

 

Per richiederne copia 

abbonamenti@gliasini.it 

Abbonamento on-line con carta di credito: http://www.gliasini.it/index.php/gli-asini-la-rivista/Abbonamento-a-Gli-asini

 

Trackback from your site.

Leave a comment